Aperture e visite straordinarie alle catacombe romane ed altri sepolcri antichi nel febbraio del 2017

Colombario di Pomponio Hylas
giovedì 02 febbraio 2017 alle ore 09:45
Appuntamento in Via di Porta Latina, accanto all’ingresso del Parco degli Scipioni (Subito dentro Porta Latina).
Costo: 8 euro per i soci dell’Associazione Roma Sparita, 10 euro per chi si tessera in questa occasione, e gratis sotto i 12 anni, piu' 4 euro per il biglietto di ingresso.
Info e prenotazioni: prenotazioni@romasparita.eu;
https://www.romasparita.eu/visite-culturali/visite-guidate-in-programma/236/roma-sparita-al-colombario-di-pomponio-hylas/.

Un tratto dell'antica via Nomentana tra Ponte Nomentano e il Sepolcro di Menenio Agrippa
Sabato 4 febbraio 2017 alle ore 11.00
Appuntamento: Via Nomentana, 434
Costo: Visita guidata gratuita ed ingresso gratuito
Info e prenotazioni: prenotazione obbligatoria allo 060608 a partire da sette giorni prima della data dell’evento (max. 30 persone per ciascun gruppo)
http://www.sovraintendenzaroma.it/i_luoghi/roma_antica/monumenti/ponte_nomentano.Sabato 4

febbraio 2017 alle ore 15.30
Catacombe di Generosa
Area archeologica alla fine di via delle Catacombe di Generosa (Magliana)
Biglietto: gratuito
Info: 349 7930661; http://www.comitatocatacombedigenerosa.it/.

Tomba dei Leoni Ruggenti nell' Area Archeologica di Portonaccio
Domenica 5 febbraio 2017 alle ore 10
Info e prenotazioni: INFO: 06/9042774 – comunicazione@parcodiveio.it

Domenica 5 febbraio 2017
Catacomba Ad Decimum
Via Anagnina 4 - Grottaferrata
Orario di visita: invernale (ottobre-marzo) 10-12.30 / 15-17
Gruppo Archeologico Latino - Colli Albani B. Martellotta
Costo: Ingresso a pagamento - Bigl. intero euro 5,00 - ridotto euro 3,00
Info: 3484066708 - lor.bongirolami@tiscali.it

la Necropoli Ostiense
sabato 11 febbraio 2017 alle ore 14:45
Appuntamento all’ingresso della Necropoli situato su Via Ostiense di fronte all’incrocio con Via delle 7 Chiese, nei pressi della Basilica di San Paolo fuori le mura
Costo: 8 euro per i soci dell’Associazione Roma Sparita, 10 euro per chi si tessera in questa occasione, e gratis sotto i 12 anni, piu' 4 euro per il biglietto di ingresso.
Info e prenotazioni: prenotazioni@romasparita.eu;
https://www.romasparita.eu/visite-culturali/visite-guidate-in-programma/592/roma-sparita-e-la-necropoli-ostiense/

Sepolcri di Priscilla e Annia Regilla "“Le dominae del Parco”
Domenica, 12 febbraio 2017 alle ore 10:30
Appuntamento alle 10.30 presso il Centro Servizi Appia Antica, via Appia Antica, 58/60.
Costo: La visita è gratuita per chi ha già la Carta Amici, chi non la ha la potrà acquistare la momento della visita.
Info e prenotazioni: puntoappia@parcoappiaantica.it; www.parcoappiaantica.it.

Il Sepolcro degli Scipioni: Apertura Straordinaria e Visita Guidata agli Scavi Archeologici
Domenica 12 febbraio alle ore 15
Appuntamento al Sepolcro degli Scipioni - zona inizio Via Appia Antica
Costo: visita 10 € + Biglietto d'Ingresso Area Archeologica: Intero 5 €/Ridotto 4 €
Info e prenotazioni: simoscad@gmail.com oppure ciceroinrome@hotmail.it; Tel. 347 50 34 600
www.ciceroinrome.blogspot.it.

Catacombe di Domitilla
Domenica 12 febbraio 2017 alle ore 15:00
Appuntamento in Via delle sette chiese 282, davanti all’ingresso (nel parcheggio)
Costo: 9 euro per i soci, 12 euro per chi si tessera in questa occasione
9 euro per i ragazzi tra i 13 e i 18 anni
gratis per i bambini fino ai 13 anni compresi e per i possessori di card regalo
Il costo del biglietto, oltre al costo della visita guidata, è: 8,00 euro intero
Info e prenotazioni: prenotazioni@romasparita.eu;
https://www.romasparita.eu/visite-culturali/visite-guidate-in-programma/345/roma-sparita-e-le-catacombe-di-domitilla/.

Domenica 12 febbraio 2017
Catacomba Ad Decimum
Via Anagnina 4 - Grottaferrata
Orario di visita: invernale (ottobre-marzo) 10-12.30 / 15-17
Gruppo Archeologico Latino - Colli Albani B. Martellotta
Costo: Ingresso a pagamento - Bigl. intero euro 5,00 - ridotto euro 3,00
Info: 3484066708 - lor.bongirolami@tiscali.it

Extra Urbem - Origini, miti e cibi tra sacro e profano - visita guidata di Grottaferrata, Catacombe ad Decimum (apertura straordinaria) e pranzo a Frascati presso lo storico ristorante “L’Antico Bagonzo”
Domenica 12 febbraio 2017
Evento itinerante che si articolerà in una serie di appuntamenti a tavola, degustazioni delle eccellenze enogastronomiche selezionate e visite guidate, riservando particolare attenzione alle famiglie.  I percorsi di visita ricostruiranno la storia dei popoli e della dominazione romana in un territorio dalle vaste e imponenti opere sopravvissute ai millenni. È un format pensato appositamente per toccare i luoghi-simbolo dell’enogastronomia, della ricettività e della storia di quel piccolo mondo extra-mura, cercando di convogliare il pubblico di curiosi, appassionati ed esperti non già nei ristoranti di Roma, ma in sensibili realtà circostanti per svelarne le sfumature territoriali, le ricchezze inaspettate e gli abbinamenti interessanti, spesso sorprendenti.

Complesso di Sant'Agnese e Mausoleo di Costanza
Venerdi 17 febbraio alle ore 15
Appuntamento venerdi 17 febbraio ore 15 davanti all’ingresso della chiesa di Santa Agnese, via Nomentana °349
Info e prenotazioni: info@vitaromana.org: 3382890576 (Claudia).

Complesso di Sant'Agnese e Mausoleo di Costanza
Sabato 18 febbraio 2017 alle 9:30
Il Medioevo a Roma, il complesso di Sant' Agnese e il mausoleo di Santa Costanza
Appuntamento sabato 18 febbraio ore 9.30 davanti all’ingresso della chiesa di Santa Agnese, via Nomentana n°349
Costo  Soci € 15,00, non-Soci € 18,00
Info e prenotazioni: amicideltevere@unpontesultevere.com; cell. 3395852777 - 3397448084
http://amicideltevere.blogspot.com/.

Sabato 18 febbraio alle ore 11
“Ville romane” sotto la Basilica di San Sebastiano
Basilica di San Sebastiano fuori le mura, Via Appia Antica, 136
Costo: adulti: 12 euro (ingresso+visita guidata); bimbi, gruppo minimo 8 persone.
Info e prenotazioni: ass. Frati Minori Lazio Onlus presso Basilica di San Sebastiano, Via Appia Antica 136 - 00179 Roma, Tel. 067850350

Domenica 19 febbraio 2017
Catacomba Ad Decimum
Via Anagnina 4 - Grottaferrata
Orario di visita: invernale (ottobre-marzo) 10-12.30 / 15-17
Gruppo Archeologico Latino - Colli Albani B. Martellotta
Costo: Ingresso a pagamento - Bigl. intero euro 5,00 - ridotto euro 3,00
Info: 3484066708 - lor.bongirolami@tiscali.it.

Sepolcri di Priscilla e Annia Regilla "“Le dominae del Parco”
Domenica, 19 febbraio 2017 alle ore 10:30
Appuntamento alle 10.30 presso il Centro Servizi Appia Antica, via Appia Antica, 58/60.
Costo: La visita è gratuita per chi ha già la Carta Amici, chi non la ha la potrà acquistare la momento della visita.
Info e prenotazioni: puntoappia@parcoappiaantica.it; www.parcoappiaantica.it.

Spettacolo - "Le Catacombe di Priscilla si svegliano"
20 e 27 febbraio 2017
visita guidata con teatro itinerante
Info  e prenotazioni: info@iviaggidiadriano.it;  0651960876 - 0651963729; http://pigierre.com/le-catacombe-di-priscilla-si-raccontano.

Sepolcro degli Scipioni
Sabato 25 febbraio 2017 alle ore 15:00
Dove: Via di Porta San Sebastiano, 9 - appuntamento 15 minuti prima della visita.
La visita guidata prevede una quota di partecipazione di euro 8,00 a persona (gratis under 18) per Associati Gaudium, € 13,00 per non associati (comprensivo di tessera associativa 2017); € 6,50 per i CRAL ASSOCIATI:
Biglietto d’ingresso: euro 4 intero; euro 3 ridotto 18 - 25 ANNI; gratuito per under 18 (solo se residenti a Roma).
La prenotazione è obbligatoria via mail a : visiteguidate@associazionegaudium.it

Domenica 26 febbraio 2017
Catacomba Ad Decimum
Via Anagnina 4 - Grottaferrata
Orario di visita: invernale (ottobre-marzo) 10-12.30 / 15-17
Gruppo Archeologico Latino - Colli Albani B. Martellotta
Costo: Ingresso a pagamento - Bigl. intero euro 5,00 - ridotto euro 3,00
Info: 3484066708 - lor.bongirolami@tiscali.it

Sepolcri di Priscilla e Annia Regilla "“Le dominae del Parco”
Domenica, 26 febbraio 2017 alle ore 10:30
Appuntamento alle 10.30 presso il Centro Servizi Appia Antica, via Appia Antica, 58/60.
Costo: La visita è gratuita per chi ha già la Carta Amici, chi non la ha la potrà acquistare la momento della visita.
Info e prenotazioni: puntoappia@parcoappiaantica.it; www.parcoappiaantica.it.

“Charles Smeaton, John Henry Parker and the earliest photography in the Roman catacombs” – BSR Lecture by John Osborne February 8 2017

On Wednesday 8 February, the British School at Rome will be hosting a lecture by John Osborne (Carleton), entitled "Charles Smeaton, John Henry Parker and the earliest photography in the Roman catacombs."  This lecture is free and open to the public. 

British School at Rome, Via Gramsci 61, 00197 Roma, Italia
T +39 06 32649374 | F +39 06 3221201 | E info@bsrome.it

Invitation pdf

 

Visite alle catacombe ebraiche di Venosa e presentazione del video “Le catacombe ebraiche di Venosa simbolo di coesistenza giudaico-cristiana” il 31 gennaio 2017

Manifestazione "Giorno della Memoria 2017 - Custodire la Memoria, Raccontare la Memoria" con presentazione del video “Le catacombe ebraiche di Venosa simbolo di coesistenza giudaico-cristiana” a cura di Rocco Brancati e visite guidate alle catacombe ebraiche di Venosa
Martedi, 31 gennaio 2017 ore 10.30-12.30
Aula Magna IISS Battaglini, Via Accademia dei Rinascenti Venosa (PZ)

Il documentario sarà proiettato martedì 31 a Venosa nell'ambito della Giornata della Memoria promossa dal Consiglio Regionale della Basilicata. Si tratta di un film-documento dedicato, ma non solo, alle catacombe ebraiche e cristiane di Venosa. Subito dopo l’intervento del sovrintendente ai Beni archeologici della Basilicata, Francesco Canestrini.

Durante la giornata saranno organizzate visite guidate alle Catacombe ebraico-cristiane di Venosa con il patrocinio della Sovrintendenza ai Beni archeologici della Basilicata.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta dal canale televisivo “La Nuova Tv” (canale 12 del digitale terrestre) e in streaming (www.lanuovatv.it). Sarà inoltre possibile seguirla attraverso il profilo Twitter @CRBasilicata con #giornodellamemoria.

Giornata della memoria invito (pdf)

Pontificia Commissione di Archeologia Sacra in visita presso le Catacombe di S. Antioco in Sardegna

La PCAS in visita presso le Catacombe di S. Antioco in Sardegna

(DailyFocus) Il giorno 25 gennaio 2017, il Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, Mons. Giovanni Carrù, si è recato in Sardegna, presso le catacombe di S. Antioco, per verificare di persona l’esito dei lavori svolti all’interno del cimitero nel corso del 2016, promossi dalla Commissione e guidati dall’Ispettrice locale, Dott.ssa Anna Maria Nieddu (clicca qui per il video "Sardegna Archeologica - Catacombe di Sant'Antioco").

Nel corso della visita presso le catacombe di S. Antioco, Mons. Carrù ha voluto verificare l’adeguatezza del nuovo impianto elettrico, insieme all’idoneità strutturale del percorso interno al monumento, in modo da appurare le oggettive condizioni di conservazione dei suoi ambienti e delle sue gallerie.

Gli interventi appena conclusi, così come quelli che saranno intrapresi nel corso del 2017, mirano alla restituzione integrale e globale della catacomba, in modo che possa essere fruibile anche per un pubblico non addetto ai lavori archeologici. Il nostro obiettivo -ha poi avuto modo di spiegare Mons. Gianni Carrù- è quello della conservazione, finalizzata alla conoscenza del patrimonio archeologico sottoposto alla nostra tutela, che si contraddistingue per oltre 500 unità monumentali distribuite su tutta l’Italia insulare e peninsulare.

Sono queste, in effetti, le motivazioni che già nel 2013 mi avevano convinto -continua Mons. Carrù- a stipulare una Convenzione di gestione della catacomba con la Parrocchia di S. Antioco, firmata dal Cardinale Presidente, Gianfranco Ravasi, e da me, in qualità di Segretario della Pontificia Commissione. Tale iniziativa, che abbiamo fortemente voluto e promosso ha fatto registrare un sensibile incremento degli ingressi rispetto agli anni precedenti, favorendo la riscoperta di un monumento, quale è quello della Catacomba di S. Antioco, di straordinario interesse per la storia del cristianesimo delle origini.

 

Impact of the Ancient City: Fully-Funded PhD Studentship at the University of Cambridge

Impact of the Ancient City: fully-funded PhD Studentship, University of Cambridge

Deadline to apply: March 1, 2017.

Applications are invited for a 3-year fully-funded PhD studentship in the context of the ERC Advanced Grant project, The Impact of the Ancient City, under the supervision of Professor Andrew Wallace-Hadrill. The project aims to explore the impact of the Greco-Roman city on the urbanism of the post-Roman world across the Mediterranean. The focus of the PhD project is on the cities of Italy, through a series of case studies chosen by the applicant. Part of the research will be based at the British School at Rome.

Cities were among the defining features of the ancient world, and urbanism is one of the principal legacies of antiquity. But which were the features of the ancient city that survived, how were they modified and transformed in different contexts at different periods? The aim of the project is to look at the impact of the ancient city, whether through its physical fabric or its ideals and structures, across time and across the Mediterranean, in both the Christian and Islamic worlds.

The focus of the PhD project is on the cities of Italy. It offers a wide choice of case studies at every level: from international hubs from Milan to Naples and Palermo, through centres important at a regional level (from Bologna to Syracuse), to smaller local centres. In all these cases there is a wealth of local archaeology, supported by ample documentary evidence. By examining a number of case studies, to be chosen by the researcher, the project will aim not just to tell local histories, but to tease out patterns of conservation, adaptation and repurposing the legacy of antiquity. The Principal Investigator, Professor Wallace-Hadrill, will act as supervisor with the support of other colleagues in Cambridge, including Professor Martin Millett, Dr Alessandro Launaro and Dr John Patterson.

Further details of the project are available at: www.classics.cam.ac.uk/Research/projects/the-impact-of-the-ancient-city-1

Candidates should have some knowledge of Italian archaeology, through a first degree including Roman archaeology/history. Candidates must either already have a strong reading knowledge of Italian or be prepared to undertake intensive Italian language training before commencing the PhD.

The successful applicant will be required to undergo the usual process for registration for the PhD degree at the end of the first year and annual reviews in the second and third year of study.

Fixed-term: the funds for this post are available for 3 years in the first instance.

For details of the application process and the required supporting documentation see: www.classics.cam.ac.uk/prospective/postgraduate/apply

Completed applications from those wishing to be considered for this studentship should be uploaded by 1 March 2017.

Please quote reference GE11270 on your application and in any correspondence about this vacancy.

The University values diversity and is committed to equality of opportunity.

The University has a responsibility to ensure that all employees are eligible to live and work in the UK.

Situazione attuale delle catacombe d’Italia: resoconto della Seduta Plenaria della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra il 18 gennaio 2017

(PCAS) Il giorno il 18 gennaio 2017, presso l’aula Ferrua del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, si è svolta la Seduta Plenaria della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, presieduta dal Cardinal Presidente, Gianfranco Ravasi, e dal Segretario, Mons. Giovanni Carrù.

Durante l’incontro, dopo essere state consegnate le nomine papali ai nuovi Membri e dopo le considerazioni e le osservazioni del Cardinale sulle attività passate e future della Commissione, Mons. Giovanni Carrù ha potuto soffermarsi ampiamente e nel dettaglio sulle questioni archeologiche e conservative, presentando ai membri i singoli interventi svolti presso i monumenti romani, laziali e quelli distribuiti su tutto il suolo italico, riassumendo gli esiti scientifici raggiunti nel corso dell’ultimo biennio.

Grande attenzione, inoltre, è stata riservata dal Segretario alle operazioni di tutela e valorizzazione che la Commissione ha intrapreso già da qualche anno, siglando nuove convenzioni con enti ecclesiastici e laici, per garantire l’apertura al pubblico dei monumenti sottoposti alla sua tutela, così da rispettare il valore storico delle catacombe italiane, da sempre considerate dalla Commissione e dai suoi rappresentanti come fonte di conoscenza per la storia del Cristianesimo antico.

Intervento del Segretario Monsignor Giovanni Carrù, Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra nella Seduta Plenaria Commissione di Archeologia Sacra 18 gennaio 2017:

"Durante questi ultimi due anni, le attività della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra si sono cospicuamente incrementate, in quanto, oltre ai lavori di scavo e restauro, che rientrano concretamente nelle finalità istituzionali della Commissione, si è proceduto ad una capillare operazione di valorizzazione delle catacombe cristiane d’Italia.

A questo riguardo, sono stati privilegiati i cimiteri ipogei dislocati sul suolo italico, che avevano sofferto per disattenzione e incuria nel passato e si è provveduto a stabilire rapporti di convenzione con le Istituzioni locali, di tipo comunale, religioso o associativo per assicurare la visita di questi monumenti, che servono, come testimonianza primaria, a restituire le radici cristiane dei territori di riferimento.

Per questo motivo, sono state redatte convenzioni, nuove o rinnovate, per le catacombe di Chiusi, di Massa Martana, di Siracusa, di Palermo, di Villagrazia di Carini, mentre altri cimiteri più piccoli e meno frequentati sono stati dotati di assuntori di custodia, per le visite richieste.

Per quanto attiene le catacombe romane, si è rilevato un buon andamento degli ingressi alle catacombe di Priscilla, con la nuova gestione dei padri Verbiti, e a quelle di Ss. Marcellino e Pietro, in seguito alla sistematica operazione di restauro del percorso di visita e degli affreschi. La gestione dei padri Cavanis ha fatto notare un esponenziale aumento dei visitatori, che richiedono sopralluoghi, non solo nel fine settimana, come era stato preventivato in un primo momento, ma anche durante i giorni feriali.

Sono aumentati anche i sopralluoghi alle catacombe romane, oramai ben organizzati e sicuri nella dinamica, con la presenza di un fossore, ma anche con quella di un archeologo, affinché le illustrazioni dei monumenti non risultino improvvisate od estemporanee ed anche per evitare danneggiamenti e riprese video e fotografiche. Tale gestione, dopo qualche resistenza, è stata accolta dalle Istituzioni e dalle Associazioni e si è rivelata veramente utile, anche per quanto riguarda la calendarizzazione delle visite, per la suddivisione dei gruppi e per le illustrazioni in lingue straniere. Gli archeologi che guidano i visitatori hanno frequentato i corsi del triennio del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana e hanno già conseguito un dottorato in Archeologia Cristiana e sono in grado di organizzare percorsi diversificati per le diverse esigenze.

In questi due anni – come si diceva – si è molto lavorato nelle catacombe fuori Roma, ma come è evidente, non sono state dimenticate le catacombe della città. Scavi e restauri, come sentiremo, sono stati eseguiti nelle catacombe di Priscilla, di S. Lorenzo, di S. Ermete, di via Dino Compagni, di S. Sebastiano, mentre si sta per aprire il grande cantiere di Domitilla, in vista dell’Evento, che si terrà alla fine di maggio.

Tutte le attività della commissione trovano una pubblicazione tempestiva negli Atti della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, in apertura della Rivista di Archeologia Cristiana, curata dal Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana. Ma non sono mancate, durante questo periodo, pubblicazioni seguite proprio dalla Commissione, come quella dedicata all’Evento di S. Callisto, le guide di Priscilla e dei Ss. Pietro e Marcellino, un album sempre dedicato agli “Affreschi salvati” dei Ss. Pietro e Marcellino, mentre è in stampa una piccola pubblicazione, curata dal nostro Sovrintendente con l’introduzione del Cardinal Presidente e con gli auspici del “Cortile dei bambini”, dedicata alla spiegazione delle catacombe ai bambini.

In questo periodo ho avuto modo di recarmi, più volte, presso le catacombe di Roma e d’Italia, colloquiando con i Direttori delle catacombe, per seguire la valorizzazione di questi importanti monumenti paleocristiani, affinché attraverso la voce delle guide sia trasmesso il messaggio della fede più antica, attraverso queste suggestive testimonianze funerarie, che sono apparse ancora più attuali ed eloquenti, nel corso del Giubileo della Misericordia, appena concluso."

Fonte: Pontificia Commissione di Archeologia Sacra

Job Alert: Assistant Professor of Archaeology at Bryn Mawr College, Department of Classical and Near Eastern Archaeology (Application Deadline: February 17, 2017)

The Department of Classical and Near Eastern Archaeology at Bryn Mawr College invites applications for a two-year, Visiting Assistant Professor position to begin on August 1, 2017. All requirements for the Ph.D. must be completed by the start date. Research and teaching should be centered on the material culture of the Roman World and include specialization in the archaeology of the Roman provinces. The candidate's courses will support programming in the Department of Classical and Near Eastern Archaeology and the Museum Studies Program by drawing on the art and artifacts from The Ella Riegel Memorial Collection. This rich collection consists of over 6000 archaeological artifacts including many works from Classical Antiquity. Since the Department of Classical and Near Eastern Archaeology is part of the interdisciplinary Graduate Group in Archaeology, Classics, and History of Art the successful candidate will teach at the graduate level, as well as in the undergraduate programs.

Submit as pdf documents a cover letter, curriculum vitae, and writing sample by February 17, 2017, to the Classical and Near Eastern Archaeology Department Search Committee via Interfolio By Committee at: https://apply.interfolio.com/39717. In addition, please arrange for three letters of recommendation to be submitted via Interfolio to the Classical and Near Eastern Archaeology Search Committee. Applications received by 11:59 p.m. EST on February 17, 2017, will receive full consideration.

Located in metropolitan Philadelphia, Bryn Mawr College is a distinguished liberal arts college for women and has strong consortial relationships with Haverford College, Swarthmore College, and the University of Pennsylvania. Bryn Mawr has a student body of 1,300 undergraduates, as well as 350 graduate students in coeducational graduate programs in social work, humanities and science. We are a diverse and international community of faculty, students and staff who share an intense commitment to intellectual inquiry and a desire to make meaningful contributions to the world. The College supports faculty excellence in both research and teaching and is committed to social justice and inclusion in the classroom and in the community at large. Bryn Mawr College is an equal-opportunity employer; candidates from underrepresented groups and women are especially encouraged to apply.

Catherine Conybeare
Professor and Chair
Department of Greek, Latin, and Classical Studies
Bryn Mawr College
+1 610 526 5036
cconybea(at)BRYNMAWR.EDU

Christianity and Judaism: When, How, and Why Did They Part Ways? Lecture by Prof. Adele Reinhartz January 29 in Cambridge, MA

The third annual Daniel J. Harrington, S.J. Memorial Lecture, entitled "Christianity and Judaism: When, How, and Why Did They Part Ways?" will take place on Sunday, January 29, at 6:15 p.m. Parish Center at St. Peter Parish, 100 Concord Avenue, Cambridge.

This year’s lecturer is Professor Adele Reinhartz, Corcoran Visiting Chair in Jewish-Christian Relations at Boston College and General Editor of the Journal of Biblical Literature. Widely sought after as a speaker, she has written many books and articles on early Christianity, the Gospel of John, and the Bible in the movies. In this lecture Professor Reinhartz will ask: How did Jews and Christians come to understand their different identities? Until recently, historians generally agreed that Christianity had definitively separated from Judaism quickly - within two generations after the death of Jesus. Now that consensus has been challenged. Some scholars argue that the separation was a slow and complicated process that took several centuries. Professor Reinhartz will look at the evidence, ask what “separation” really means here, and point to what was at stake in this fateful “parting of the ways.”

Please join us for what will surely be an informative and engaging lecture! A reception will follow the talk. There is ample parking available around the church and in the lot off Manasses Avenue.

St. Peter’s Parish, Cambridge
Direct dial: 617-897-1148
todonnell@saintpetercambridge.org
website: www.saintpetercambridge.org

Apertura al pubblico delle “Ville romane” sotto la Basilica di San Sebastiano/Opening of the “Roman Houses” Below St. Sebastian’s on the via Appia in Rome

(catacombe.org) Visita guidata alle “Ville romane” sotto la Basilica di San Sebastiano

Per la prima volta dalla scoperta aprono al pubblico due edifici di età romana rinvenuti negli anni 1915-1916 sotto la Basilica di San Sebastiano, tradizionalmente denominati “Villa Grande” e “Villa Piccola” per gli straordinari affreschi conservati.

Della “Villa Grande”, edificio di maggiore estensione, si preservano quasi integri cinque ambienti con interessanti pavimenti a mosaico e ricchi rivestimenti parietali. La sala più ampia dell’edificio è affrescata con un pregevole schema di tipo architettonico, oggetto di un recente intervento di restauro ad opera della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma, sotto la direzione di Rita Paris e Maria Grazia Filetici.

Il fulcro del sistema decorativo è un paesaggio marittimo dipinto verso la metà del II secolo d.C., in ottimo stato di conservazione.

Nella vicina “Villa Piccola” si può ammirare una magnifica decorazione dipinta in “stile lineare”, con raffinati motivi decorativi racchiusi entro fasce rosse e verdi sul fondo bianco. 

Durante il suggestivo percorso di visita sarà possibile osservare la stratificazione dell’intero complesso archeologico, sigillato dalla basilica paleocristiana, che dalle cavità naturali di pozzolana ha conosciuto uno sfruttamento sepolcrale intensivo ed una frequentazione continua, a partire dalla fine della repubblica.

La prenotazione alla visita guidata è obbligatoria e deve essere effettuata almeno con una settimana di anticipo prima della data prevista al seguente indirizzo: villeromane@catacombe.org.

Dove? L’appuntamento è davanti alla Basilica di San Sebastiano fuori le mura, Via Appia
Antica, 136, davanti all’entrata della Basilica.

Quanto? La durata della visita è di 1h e 15 minuti circa, solo su prenotazione.

Gruppi: è consentito l’ingresso ad un numero massimo di 12 persone.

Costo: adulti: 12 euro (ingresso+visita guidata); bimbi, gruppo minimo 8 persone.

Chi è la Guida? Francesca Taccalite, archeologa e guida turistica. Esperta dell’area archeologica rinvenuta sotto la Basilica di San Sebastiano, ha pubblicato numerosi articoli e contributi relativi alle “Ville romane”, con particolare riguardo per l’analisi degli affreschi ed è inoltre autrice del volume: “I colombari sotto la Basilica di San Sebastiano fuori le mura”, ed. Quasar, Roma 2009.
Per gruppi di max 12 persone è possibile concordare ulteriori date.

Contatti: ass. Frati Minori Lazio Onlus presso Basilica di San Sebastiano, Via Appia Antica 136 - 00179 Roma, Tel. 067850350

Come arrivare:
Mezzi Pubblici Atac:
- bus 118 dalla Stazione Metro Colosseo o Circo Massimo- Linea B
- bus 218 dalla Stazione Metro di San Giovanni- Linea A
- bus 660 dalla Stazione Metro di Colli Albani- Linea A
Avvertenze: Siamo spiacenti, ma per il momento il percorso di visita non è adatto a persone con difficoltà di deambulazione e a bimbi in carrozzina anche per la presenza di una scalinata abbastanza ripida. La visita è interamente al coperto: nessun problema in caso di pioggia.

“Nuove ricerche nella basilica di papa Marco sulla via Ardeatina: la tomba “dei gioielli” e il riuso di un acquedotto romano” Conferenza pubblica a Roma il 26 gennaio 2017

Giovedì 26 gennaio 2017, alle ore 17.00, avrà luogo nella Sala dei Cento Giorni del Palazzo della Cancelleria a Roma un'adunanza pubblica della Pontificia Accademia Romana di Archeologia con il seguente ordine del giorno:

Prof. Ivan di Stefano Manzella, s.e.: Commemorazione del socio effettivo Silvio Panciera

Prof. Vincenzo Fiocchi Nicolai, s.e. - Dott.ssa Daria Mastrorilli Dott. Alessandro Vella: Nuove ricerche nella basilica di papa Marco sulla via Ardeatina: la tomba “dei gioielli” e il riuso di un acquedotto romano (con proiezioni)

Seguirà la seduta dei Soci effettivi.

Il Segretario
Paolo Liverani

Link: http://www.pont-ara.org/